Burrocacao: come scegliere quello giusto per te

istock
Burrocacao: come scegliere quello giusto

Il burrocacao è un prodotto must have per avere labbra sempre morbide e idratate: ecco come scegliere tra ingredienti e formati diversi.

Condividere

Indispensabile per mantenere le labbra morbide e idratate, il burrocacao è uno di quei prodotti di bellezza da tenere sempre a portata di mano. Soprattutto in inverno, quando freddo, vento e sbalzi di temperatura in città e neve e gelo che si incontrano andando a sciare dalle Dolomiti a Roccaraso, possono aggredire le labbra e renderle più secche e screpolate. Ma come trovare quello più adatto alle nostre esigenze? Ne esistono essenzialmente due tipologie, quelli a base di ingredienti naturali e quelli che contengono paraffine e/o siliconi. Ecco cosa cambia e come scegliere il burrocacao migliore per noi.

Burrocacao con ingredienti naturali

Esotici come il burro di cacao e di karité e l’olio di Argan, o tipicamente mediterranei come l’olio d’oliva e di mandorle, sono questi alcuni tra gli ingredienti naturali più comuni nella formulazione del burrocacao, spesso associati a vitamine e agenti antiossidanti. Può variare la quantità (si capisce dall’ordine in cui sono elencati nell’Inci) o la consistenza, che può essere più o meno cremosa, ma in generale le formulazioni puntano sulle proprietà idratanti tipiche degli ingredienti.

Burrocacao con paraffina

Paraffina o vaselina, invece, sono usate come ingredienti nel burrocacao per le loro proprietà emollienti, ma anche perché una volta applicate sulle labbra (o sulla pelle) creano un film lipidico che funge da barriera verso gli agenti esterni, impedendo quindi che possano screpolarsi o ferirsi. Allo stesso tempo, però, la loro natura oleosa rende più difficile la traspirazione, e c’è chi ritiene che non apportino una reale idratazione alle labbra, ma solo un effetto condizionante momentaneo.

Burrocacao in stick o vasetto

I due formati principali del burrocacao sono questi, e generalmente dividono gli animi un po’ come la scelta tra Pandoro e Panettone. In realtà potrebbero essere complementari, ricoprendo funzioni d’uso diverse. Lo stick di burrocacao è senz’altro il più pratico da portare con sé, e infatti non dovrebbe mai mancare nella nostra borsa per un tocco di idratazione express in qualunque momento. Può avere anche un finish lucido o leggermente colorato, il che non guasta mai. Il burrocacao in vasetto, invece, è più adatto a essere usato nella beauty routine a casa, perché va applicato con le dita o con una spatolina. L’ideale, quindi, sarebbe averne almeno uno per tipo per non restare mai senza burrocacao!