Dieta: cosa succede alla pelle quando si dimagrisce

istock
Dieta: stop alle smagliature e al rilassamento cutaneo

Alzi la mano chi non ha qualche chiletto da perdere prima dell’arrivo dell’estate. Attenzione però agli effetti delle diete troppo drastiche sulla pelle: smagliature e rilassamento cutaneo potrebbero fare la loro comparsa

Condividere

Smagliature post-dieta

Liberarsi rapidamente dei chili di troppo sembra essere il sogno di molte, soprattutto quando l’inverno passa attraverso le tradizioni italiane per le festività, tra il Natale ipercalorico con i tuoi e un dolce pic nic di Pasquetta a base di pastiera e cioccolato. Diete restrittive e variazioni di peso troppo rapide, però, portano anche diversi effetti collaterali, a partire dalle smagliature, i segni simili a cicatrici che rendono evidente il danneggiamento del derma, lo strato intermedio della pelle. Succede quando la pelle viene tesa rapidamente (come durante una gravidanza), e quando è già tesa e si verifica un brusco dimagrimento: le fibre di tessuto connettivo si rompono e si riduce l’elasticità della pelle, così si formano smagliature che spesso appaiono rossastre o violacee, per poi diventare più chiare.

Perdita di peso e rilassamento cutaneo

Quando la dieta porta a un dimagrimento rapido, la pelle può perdere tonicità e mostrare antiestetici segni di rilassamento cutaneo. Questo succede soprattutto in zone critiche - come l’addome e i fianchi tipici del fisico mediterraneo, le cosce e le braccia - dove si concentra l’accumulo di grasso e quindi è più facile che si verifichi un cedimento della pelle quando cambia la silhouette. Anche il seno è una zona a rischio di rilassamento cutaneo, perché soggetta a “svuotamento” fisiologico quando si perde peso.

Dimagrire fa invecchiare?

Quando si perdono più di 5 chili in un breve periodo, è possibile che dimagrimento faccia rima con invecchiamento. A differenza di smagliature e rilassamento cutaneo, che riguardano principalmente il corpo, questo è un problema che si manifesta soprattutto nel volto. Con il calo di peso, infatti, anche il viso cambia forma e si scava nella zona centrale delle guance, così la pelle del contorno mandibolare e del collo si rilassa. Inoltre la pelle del viso è più soggetta alla formazione di rughe in quelle aree e nella zona nasolabiale.