Gli effetti della glicazione sulla pelle

iStock
Tutto sugli effetti della glicazione sulla pelle

Tra i processi responsabili dell'invecchiamento cutaneo, si parla spesso di stress ossidativo, ma più raramente di un altro fenomeno che danneggia le cellule della pelle: la glicazione. Focus su questa reazione poco conosciuta dell'invecchiamento della pelle.

Condividere

La glicazione, responsabile dell'invecchiamento della pelle

La reazione di glicazione si produce quando si incontrano nel sangue uno zucchero (glucosio o fruttosio) e un amminoacido (o una proteina), principale costituente delle fibre di collagene e dell'elastina del derma. Il collagene e l'elastina si occupano del sostegno della pelle, le conseguenze sono molteplici e, ovviamente, poco positive per l'epidermide.

Quando lo zucchero si fissa sull'amminoacido, lo "caramellizza" fino a irrigidire le cellule che lo compongono. Questo fenomeno produce delle glicotossine che l'organismo non è capace di eliminare. La glicazione genera la cristallizzazione, l'indurimento e, sul lungo termine, l'alterazione dei tessuti di sostegno, danneggiando le fibre che si spezzano. Quali sono gli effetti della glicazione sulla pelle? La pelle perde, poco a poco, la sua elasticità naturale, la flessibilità e il tono. In superficie, appaiono le rughe, diventano più profonde e la pelle è più secca.

Quali sono le soluzioni per la pelle?

È possibile limitare gli effetti della glicazione sulla pelle, sorvegliando innanzitutto l'alimentazione. Bisogna evitare gli alimenti troppo cotti (grigliati, gratinati, caramellizzati), questi tipi di cottura, infatti, moltiplicano per 10 la quantità dei prodotti della glicazione rispetto allo stesso prodotto bollito. Gli alimenti con un indice glicemico alto favoriscono ovviamente la glicazione: saccarosio, dolci con zuccheri aggiunti, cereali e farine troppo raffinate, pasticcerie, marmellate, patate... Privilegia, invece, alcune piante anti-glicazione, come l'aglio, la cipolla, i porri, la curcuma, il rosmarino, la cannella, il timo, il garofano...

Diversi principi attivi sono ugualmente conosciuti per il loro effetto anti-glicazione:

- La carnosina che svolge un vero e proprio ruolo di prevenzione nei confronti dell'invecchiamento cutaneo, agendo come una trappola. Invece di fissarsi sulle fibre di collagene e di elastina, lo zucchero si fissa sulla carnosina, che sarà poi eliminata naturalmente dall'organismo.
- L'aminoguanidina che migliora l'affinità degli zuccheri con l'insulina. Gli zuccheri responsabili della glicazione non si fisseranno sulle proteine per distruggere le fibre del derma, ma andranno sull'insulina
- La vitamina B1 che accelera il processo cellulare e non lascia la possibilità allo zucchero di fissarsi sulle fibre. Questa vitamina è presente soprattutto nella carne, nel pane, nei cereali o nel riso.

Grazie a questi principi attivi, le fibre sono protette, il derma conserva la sua elasticità e la sua flessibilità. L'occasione per offrire alla pelle una protezione rinforzata e una nuova giovinezza!

Migliori trattamenti per la pelle da l'Oréal Paris per l'oréal paris
LOAP
REVITALIFT LASER X3
SIERO ANTI-Et? EFFETTO PELLE NUOVA
ACIDO IALURONICO + PRO-XYLANE? CONCENTRATO AL 3%