Guida alla perfetta pelle in gravidanza

istock
La perfetta cura della pelle in gravidanza

Per non rovinare questi 9 mesi di attesa con piccoli fastidi, dobbiamo rivedere la nostra cura della pelle e adattarla alla nuova condizione di donna in dolce attesa…Ecco tutti i prodotti più delicati per avere una pelle perfetta!

Condividere

Prendersi cura della pelle secca

Con lo sconvolgimento ormonale, la pelle in gravidanza può diventare più secca e tirare. I rossori leggeri sono più frequenti durante la gravidanza e possono essere amplificati a seconda della stagione, soprattutto in inverno. Per non seccarla ancora di più, evitiamo ovviamente degli struccanti ad acqua e privilegiamo l’acqua micellare, il latte detergente o la crema struccante. Utilizziamo un trattamento idratante mattino e sera sul viso e su tutto il corpo. E quando la pelle comincia a tirare, applichiamo una maschera lenitiva e la nutriamo con un siero idratante. 

Lenire la pelle sensibile

Non aspettiamo di avere una reazione cutanea per investire su trattamenti per pelli sensibili. Gli ormoni impazziti possono rendere la pelle in gravidanza intollerante ad alcuni prodotti che prima d’ora non avevano mai causato problemi. La cosa migliore è utilizzare dei trattamenti creati apposta per le pelli intolleranti, oppure anche dei trattamenti bio.

Tenere sotto controllo l’acne

Alcune donne rivivono il periodo traumatizzante dell’adolescenza durante la gravidanza: ecco comparire degli orrendi brufoli! Il progesterone, prodotto in grande quantità durante questi 9 mesi, stimola le ghiandole sebacee, e da qui la comparsa dei brufoli. Per avere una pelle perfetta durante la dolce attesa, dobbiamo quindi pulire in profondità la pelle e utilizzare una crema anti acne per combattere queste imperfezioni. Possiamo anche curare localmente i brufoli più visibili con un prodotto disinfettate. Infine, esfoliamo delicatamente, almeno una volta alla settimana, per evitare che i pori si occludano. 

Proteggersi dalle macchie

Incinta, gli ormoni scombussolano il funzionamento normale del corpo. Le cellule pigmentarie sono in grado di impazzire…e il cocktail ormoni-raggi UV è quasi esplosivo. L’incremento di estrogeni può favorire una iper pigmentazione della pelle con la comparsa di macchie scure sulle zone sensibili del viso: fronte, guance e labbro superiore. La famosa maschera della gravidanza. Bisognerà esporsi al sole il meno possibile, solamente nelle ore in cui è meno forte e con una protezione a schermo totale, e non uscire, sia d’inverno che d’estate, senza protezione solare (fattore 50 e non di meno neanche d’estate). Conviene quindi utilizzare nella quotidiana cura della pelle una crema con fattore di protezione solare.

Curare il seno

Alcune donne, nel corso delle prime 12 settimane, arrivano ad aumentare anche di 2 taglie! Ma per evitare la sensazione di disagio, bisogna prendersi cura di questo nuovo seno. Anche se non gioite all’idea, terminate la doccia con un getto di acqua fredda sui seni, per rafforzare i tessuti. Successivamente idratate quotidianamente per assicurarvi una pelle perfetta, elastica e morbida. 

Combattere le smagliature

Le smagliature sono le vere nemiche delle donne incinta. Se sfortunatamente non possiamo prevenirle, possiamo però minimizzarne gli effetti con una cura della pelle mirata. Quando acquistiamo peso, la pelle si stira e l’epidermide deve produrre più fibre di elastina e di collagene. Ma i cambiamenti ormonali rallentano questo meccanismo e le fibre elastiche della pelle si rompono più facilmente. Delle strie rosse, a volte violacee compaiono sul ventre, sul seno, sulle anche e sulle cosce. Dall’inizio della gravidanza, è importante applicare oli anti smagliature su tutto il corpo, una o due volte al giorno. È necessario proseguire fino a 4 mesi dopo il parto. 

Alleviare le gambe pesanti

Questo fenomeno delle gambe pesanti è accentuato se la gravidanza avviene d’estate e fa molto caldo. Questa sensazione di disagio può essere alleviata applicando un prodotto contro la pesantezza delle gambe a base di mentolo o di canfora e massaggiare risalendo dalla caviglia alla coscia. Possiamo anche utilizzare un getto di acqua fredda al termine della doccia per dare sollievo.

Evitare…

- Gli oli essenziali: anche se non esiste alcuno studio scientifico sugli effetti dell’aromaterapia in gravidanza e sulla salute del nascituro, una cosa è certa: gli oli essenziali puri sono ricchi di principi attivi...quindi non del tutto innocui. Evitiamoli dunque durante tutti i 9 mesi.
- La ceretta a caldo: scordiamoci temporaneamente la depilazione con la ceretta a caldo perché potrebbe rivelarsi molto irritante su un’epidermide già resa fragile dalla sensazione delle gambe pesanti.
- I massaggi: massaggi alla schiena e riflessologia plantare possono provocare le contrazioni. Informate immediatamente il terapista del vostro stato ed evitate qualsiasi massaggio prima del secondo trimestre. In seguito, vanno scelti solo massaggi pensati specificamente per donne incinta.
- La Vitamine A: tutti i trattamenti anti acne o antirughe a base di “vera” Vitamina A acida, anche per applicazione locale (creme, lozioni…) e anche in piccolissima quantità sul viso, potrebbero provocare malformazioni al feto.

Migliori trattamenti per la pelle da l'Oréal Paris per l'oréal paris
LOAP
REVITALIFT
CONTORNO OCCHI
PRO-RETINOLO AVANZATO + FIBRELASTYL
LOAP
REVITALIFT
TRATTAMENTO GIORNO SPF 30
PRO-RETINOLO AVANZATO + FIBRELASTYL