Il grande ritorno della saponetta

istock
Saponetta: i benefici per la cura della pelle

Accantonati a vantaggio dei gel doccia e di altri oli per lavarsi, i saponi solidi fanno il loro ritorno nei nostri bagni. Seguendo le tendenze bio, la loro composizione naturale e la delicatezza sulla pelle hanno finito per convincerci.

Condividere

I benefici della saponetta

La saponetta da toeletta tradizionale che fa la schiuma, che sa di buono e che lava la pelle delicatamente, ci riporta alla mente ricordi di giovinezza. Ritenuta troppo aggressiva per la pelle, per molto tempo è stata sostituita con texture più cremose, oleose, delicate. Eppure, con le sue proprietà naturali e il suo potere pulente unico, la saponetta è un trattamento per la cura della pelle che ha tutte le carte in regola per piacere: declinato in moltissime forme, colori e profumazioni, composto essenzialmente da ingredienti naturali come miele, latte, mandorla dolce o olio d’oliva, senza aggiunta di additivi nella maggior parte dei casi, lava la pelle in profondità e si risciacqua senza lasciare alcuna patina sulla pelle. 

Sapone tradizionale, grasso o dermatologico

Il più classico sapone solido si ottiene mescolando un corpo grasso, molto spesso vegetale (come l’olio d’oliva) e un minerale (potassio o sodio). Un po’ aggressivo per la pelle – con un pH che si aggira intorno a 9, a fronte di un pH cutaneo di 5 – deve essere accompagnato da un buon trattamento per il corpo che apporti la dose d’idratazione necessaria per mantenere la pelle morbida. Il sapone grasso è un sapone naturale che è stato arricchito con principi nutritivi come il burro di karité o l’olio di mandorla dolce, che idratano la pelle mentre la puliscono. L’ideale per le pelli secche! Infine il sapone dermatologico è un sapone senza sapone: è composto da elementi pulenti di sintesi, più delicato del sapone normale. Secca quindi meno la pelle. 

Il sapone di Marsiglia, 100% naturale

Il sapone di Marsiglia è un tipo di sapone che nasce dalla saponificazione di un mix di oli, generalmente vegetali, e idrossido di sodio. Il nome non è mai stato registrato e pertanto esistono dei saponi che si fanno chiamare “sapone di Marsiglia” senza esserlo realmente. Il vero sapone di Marsiglia deve contenere il 72% di oli vegetali (oliva, palma, cocco) un po’ d’acqua, sale, idrossido di sodio e nient’altro. Niente profumazioni, niente coloranti, niente additivi. Particolarmente conosciuto per il suo potere pulente, è anche molto delicato sulla pelle. Puro e naturale, pulisce senza provocare allergie ed è quindi indicato per tutti i tipi di pelle, anche le più sensibili. Bonus: 100% naturale, il sapone di Marsiglia è completamente biodegradabile. Un buon punto per l’ambiente! 

Il sapone di Aleppo, il più artigianale

Noto per i suoi numerosi benefici, il sapone di Aleppo tradizionale – originario della Siria – è composto da due oli: l’olio d’oliva e l’olio d’alloro. Dal colore bruno dorato, non è grasso e si conserva a lungo. Cotto in un calderone, arriva a maturazione in circa 10 mesi, è considerato uno dei più vecchi saponi al mondo. Le sue proprietà detergenti e antisettiche sono adatte per la cura della pelle di ogni tipo, ma il sapone di Aleppo è particolarmente raccomandato per le pelli secche, in caso di acne, d’eczema o di psoriasi. Ipoallergenico, senza conservanti, senza profumazione, non adiuvato, il sapone di Aleppo è molto puro e può essere utilizzato anche per la toeletta dei bebè!  

Il sapone nero, purificante ed esfoliante

Ottenuto mischiando olio d’oliva e olive nere schiacciate e macerate in sale e potassio, il sapone nero è 100% naturale, rispetta il film idrolipidico naturale dell’epidermide ed è adatto per tutti i tipi di pelle. Con un pH molto vicino a quello della pelle, coccola l’epidermide. Il sapone nero purifica la pelle, libera i pori dalle loro impurità, senza aggredire il film cutaneo protettivo. Regala una pelle morbida, idratandola delicatamente e proteggendo le cellule dall’ossidazione grazie alla sua ricchezza di Vitamina E. Infine, anche in assenza di granuli, esfolia leggermente la pelle eliminando le tossine e le cellule morte che la soffocano. 

Il sapone di Castiglia, molto dolce

Il sapone di Castiglia esiste da centinaia di anni. È importante in Spagna tanto quanto il sapone di Marsiglia in Francia! Senza profumazione, senza olio essenziale, senza additivi chimici, senza agenti schiumogeni o coloranti, una volta era prodotto con il 100% di olio d’oliva. Oggi il sapone di Castiglia è fatto con oli vegetali (palma, cocco, canapa, jojoba, oliva), ma rimane sempre un prodotto molto delicato per la cura della pelle. Nutriente e idratante, è delicato, ripara e rende la pelle morbida e setosa.