Massaggio del viso: come migliorare l’aspetto della pelle in 5 minuti

istock
Massaggio viso: come riattivare il drenaggio linfatico in 5 minuti

Bastano pochi minuti di massaggio viso per riattivare la microcircolazione cutanea e il drenaggio linfatico dei tessuti, per ottenere un colorito più sano e luminoso, oltre che per tonificare i muscoli e mantenere un aspetto giovane e vitale

Condividere

I benefici del massaggio viso

Noi italiane sappiamo bene quanto sia importante concedersi di tanto in tanto un momento di relax tutto nostro. Massaggiare il viso ad esempio è un’ottima abitudine di bellezza, e i risultati si vedono soprattutto nell’aspetto della pelle. Se un leggero massaggio circolare si fa ogni volta che si usa lo scrub per farlo agire più efficacemente, usare una qualsiasi lozione idratante è ben poco utile se non la applichiamo massaggiando bene il viso. La pressione esercitata con le dita, infatti, stimola la circolazione sanguigna e il drenaggio linfatico, migliorando l’ossigenazione dei tessuti cutanei. Il risultato? Una pelle luminosa, tonica, e dall’aspetto più giovane: ecco come facciamo, in Italia, a invecchiare così bene (vedere Sofia Loren per credere!). Sollevando e stirando delicatamente gli strati sottocutanei della pelle, oltre a stimolare la microcircolazione si rinforzano i muscoli del viso e si attivano i fibroblasti, aumentando la produzione di collagene ed elastina: così si ottiene una pelle dall’aspetto tonico e rivitalizzato.

Come fare l’auto-massaggio del viso

Iniziamo il massaggio viso con delle lievi pressioni delle dita dalla base del collo verso l’alto.
Procediamo dal centro del viso verso l’esterno, appoggiando i polpastrelli su una linea immaginaria che lo divide simmetricamente e diminuendo la pressione man mano che ci avviciniamo ai lati della testa; ogni movimento, sulla fronte, sulle guance ecc, va ripetuto almeno tre volte per stimolare il drenaggio linfatico.
Proseguiamo passando i palmi aperti dal mento verso la mandibola, facendo attenzione ai linfonodi che si trovano in questa zona.
Concentriamoci ora sull’area del naso, effettuando prima una leggera pressione dai lati verso l’esterno, e poi dalla base verso l’alto.
Infine, con le dita aperte picchiettiamo sulle guance e sulla zona sotto il mento, poi solo con gli indici disegniamo dei cerchi nella zona del contorno occhi, insistendo delicatamente sulla parte inferiore che è particolarmente soggetta a gonfiori e ristagni, soprattutto se la sera prima abbiamo bevuto qualche Prosecco di troppo!