Pelle luminosa per la primavera!

istock
Prendersi cura della pelle in primavera

La primavera è alle porte e con lei arrivano i primi raggi di sole, le temperature si alzano e ci viene voglia di uscire dal “letargo” invernale. Rinnoviamo la nostra pelle per restituirle morbidezza e luminosità.

Condividere

# Step 1: Esfoliare

Il primo step per prendersi cura della pelle in primavera è esfoliare. Durante l’inverno, infatti, il rinnovamento dell’epidermide rallenta: nascoste sotto a collant, stivaletti e maglioni, le cellule morte si eliminano con maggiore difficoltà. A causa di questo rallentamento, il nostro colorito è più grigio e la pelle può assumere un aspetto secco e rugoso. Con l’arrivo della primavera, prendiamoci cura della pelle per rinnovarla! Esfoliamola per liberarci dalle tossine accumulate durante l’inverno. Sotto la doccia, utilizziamo un gommage a grana grossa e strofiniamo delicatamente con movimenti circolari: iniziamo dai piedi e risaliamo, insistendo sui talloni, sulle ginocchia e sui gomiti dove l’epidermide è più spessa. Per il viso scegliamo un esfoliante molto fine, di tipo enzimatico o agli acidi della frutta, più delicato per le pelli sensibili e quelle mature. La posta in gioco: una pelle luminosa, più morbida, più tonica e soprattutto molto più ricettiva ai principi attivi dei nostri prodotti di bellezza!    

# Step 2: Rigenerare

La cura della pelle, con l’arrivo della primavera, passa per la purificazione, il detox e il potenziamento. Quindi, lo step maschera è d’obbligo, perché permette di trattare la pelle in profondità con un prodotto ad alta concentrazione di principi attivi, per dare una scossa alla rigenerazione dell’epidermide grazie all’occlusione creata dallo strato corposo che viene applicato sul viso. Mettiamo la maschera sulla pelle pulita, dopo il gommage. Alcune possono essere lasciate in posa fino al mattino successivo in modo che la formula continui ad agire durante la notte, momento nel quale l’attività cellulare è più energica. Altre si risciacquano dopo il tempo di posa, ma attenzione: evitiamo l’acqua del rubinetto, troppo calcarea, e scegliamo piuttosto un’acqua micellare o un tonico delicato.  

# Step 3: Idratare

L’idratazione è vitale per prendersi cura della pelle. Quando facciamo un gommage la liberiamo dalle cellule morte ma la priviamo anche della sua protezione naturale. Mentre il film idrolipidico si riforma, applichiamo un latte idratante ricco, che permette alla pelle di ritrovare un senso di confort. Possiamo anche scegliere un olio secco o un olio vegetale come quello al karité, alla mandorla dolce o all’argan, per una pelle luminosa e vitale. Nella cura della pelle quotidiana, applichiamo sul viso, mattino e sera, un trattamento idratante. Per il giorno, scegliamo una crema con una texture leggera e con un fattore di protezione UV. Per la notte, scegliamo un trattamento notte, più ricco e adatto ai bisogni della pelle: anti età, antirughe, defaticante, anti macchie, illuminante…