Sappiamo davvero come ottenere un’abbronzatura perfetta?

istock
Abbronzatura: ecco come abbronzarsi senza scottarsi

La primavera è alle porte e porta con sé giornate più lunghe. Le temperature aumentano e anche la nostra voglia di abbronzatura, di dare tono alle gambe troppo bianche, di dare colore al viso. Ma come abbronzarsi senza scottarsi né danneggiare la pelle?

Condividere

Attenzione ai rischi del sole

Tornare dalle vacanze con la pelle ambrata è bellissimo, ma come abbronzarsi senza scottarsi? Ad essere dannosi per la nostra pelle sono i raggi ultravioletti, perché sono totalmente invisibili a occhio nudo e non procurano alcuna sensazione di calore: in pratica, ne siamo esposti senza rendercene conto. Questi raggi non solo rendono difficile un’abbronzatura perfetta, ma sono all’origine dei colpi di sole. Infatti, i raggi UVB attraversano l’epidermide e i raggi UVA penetrano nella parte superficiale della pelle, procurando un’abbronzatura veloce, ma potenzialmente dannosa (se non ci proteggiamo a dovere). Il sole può essere all’origine del tumore della pelle, ma non solo. Abbronzarsi velocemente e senza filtri, può accelerare anche l’invecchiamento della pelle, poiché i raggi UVA distruggono le fibre di collagene e di elastina, fonti di giovinezza della nostra pelle. Questo effetto non è immediato, ma lo si vede 10 o 20 anni più tardi, quando compaiono rughe, rughette e macchie pigmentarie.

Le precauzioni da prendere durante le belle giornate

Ecco allora come abbronzarsi senza scottarsi, per ottenere non solo un’abbronzatura perfetta, ma anche una pelle protetta e giovane.
- Evitiamo di esporci tra le 12:00 e le 16:00, quando il sole è più alto e i raggi UV più pericolosi.
- Copriamoci per limitare i colpi di sole: t-shirt, cappello a falda larga, occhiali da sole sono gli accorgimenti più semplici per combattere i raggi UV.
- Idratiamoci regolarmente per evitare la disidratazione, la secchezza cutanea e i colpi di calore.
- Proteggiamo soprattutto i bambini e gli adolescenti che, avendo pelle e occhi più fragili, sono più vulnerabili sotto il sole.

Abbronzatura? Protezione solare obbligatoria!

È vero, molto spesso per abbronzarsi velocemente si sacrifica la pelle, rinunciando alla protezione. Quando ci si espone al sole, invece, la crema con fattore protettivo è il modo migliore per limitare i danni alla pelle, presenti e futuri. Ovviamente è importante che l’applicazione della crema venga ripetuta ogni due ore e dopo ogni bagno e che il trattamento sia stato scelto in funzione del fototipo. Per ottenere un’abbronzatura perfetta, più la pelle è chiara, più il fattore di protezione deve essere alto. Per le pelli più chiare e sensibili si dovrà scegliere un fattore SPF tra 30 e 50, per quelle mediterranee e mediamente sensibili tra 15 e 30. I solari con protezione inferiore a 15 sono adatti solamente alle pelli più scure! Le protezioni solari vanno scelte a seconda delle parti del corpo e del viso: creme per il viso, latte, gel, spray per il corpo, stick per le labbra e per il naso.

Migliori trattamenti per la pelle da l'Oréal Paris per l'oréal paris
LOAP
REVITALIFT
TRATTAMENTO GIORNO SPF 30
PRO-RETINOLO AVANZATO + FIBRELASTYL