Souping: nuova dieta detox

istock
detox: prova il souping per una pelle più bella

Alcune imperfezioni del viso possono dipendere da abitudini alimentari scorrette. Ecco perché una dieta detox può migliorare l’aspetto della pelle, e perché la nuova tendenza dei menu a base di zuppe può essere la scelta migliore per ottenere un incarnato libero da impurità

Condividere

Come l’alimentazione può influire sulla pelle

La pelle del viso rivela molto di noi, a partire da ciò che mangiamo. Molti cibi, infatti, possono scatenare reazioni che si manifestano proprio lì: l’infiammazione da eccesso di zuccheri può rendere grigio e spento il colorito della pelle, mentre la risposta del sistema immunitario a glutine e lattosio può causare sfoghi come gonfiore ed eruzioni cutanee nella zona del mento. Dopo una serata a base di pizza con le amiche, insomma, l’allegria non sarà l’unica cosa che ci leggeranno in faccia…

Souping: di cosa si tratta?

Zuppe e dintorni sono la nuova moda in fatto di dieta detox, e pare proprio che stiano soppiantando estratti e smoothies. I vantaggi sono diversi: in primo luogo, le zuppe sono più ricche di fibre, scartate invece da succhi e estratti, che danno maggior senso di sazietà e sono indispensabili per eliminare le tossine dall’organismo. Inoltre, offrono una varietà di ingredienti e di sapori più ampia, prestandosi a essere arricchite da erbe e spezie che contribuiscono ulteriormente al processo detox per pelle e del corpo. Il consiglio è di fare qualche giorno di souping quattro volte all’anno, in corrispondenza con il cambio di stagione, per aiutare il corpo ad affrontare il passaggio con più energia.

Zuppe detox: gli ingredienti da usare

Il regime dietetico del souping prevede di mangiare zuppe a colazione, pranzo e cena per un periodo che va da uno a cinque giorni, variando il più possibile gli ingredienti. Alla base ci sono chiaramente le verdure, nessuna esclusa, privilegiando quelle di stagione e biologiche, ma anche le patate, con moderazione, e i legumi. In questo, la varietà di ortaggi tipica della dieta mediterranea è sicuramente d’aiuto. Via libera anche ai grassi “buoni” come olio d’oliva e olio di cocco, avocado e semi oleosi. Altri ingredienti da non trascurare sono spezie come peperoncino e cumino, le cui proprietà antiinfiammatorie hanno un ruolo importante nel processo di disintossicazione della pelle. Da evitare, invece, latticini e farinacei.