Ti diciamo tutto sull'allergia al sole, il male dell'estate

istock
Zoom sull'allergia al sole

Finalmente le vacanze sono arrivate. È il momento di darsi da fare per ottenere l'abbronzatura perfetta che sogniamo da mesi! Ma attenzione alla famosa allergia al sole. Per passare un'estate perfetta, prendi qualche precauzione...

Condividere

L'allergia al sole, il veleno delle vacanze

Dopo qualche ora passata al sole, cominci ad avere dei foruncoli rossi che prudono tantissimo sul décolleté, le braccia, le gambe? Non ci sono dubbi: sei vittima di un'allergia al sole, la famosa dermatite polimorfa solare. Queste eruzioni cutanee sono benigne, ma possono rovinarti le vacanze, ancor più perché tendono a riapparire dopo ogni esposizione, finché la pelle non è ben abbronzata.

Chi sono le vittime?

L'allergia al sole benigna tocca quasi il 10% degli adulti. Se è più frequente sulle pelli chiare o molto chiare, contrariamente a ciò che si crede, può colpire anche le pelli scure! Sono le donne tra i 15 e 40 anni le più colpite.

Qual è la causa?

Il sole, ovvio! L'apporto massiccio e improvviso di raggi UV provoca una reazione immunitaria esagerata delle cellule della pelle. Questa si manifesta con eruzioni cutanee, molto spesso composte da piccoli foruncoli rossi e chiazze visibili sulle parti esposte. Nell'80% dei casi, il viso è risparmiato!

Curare l'allergia al sole

Purtroppo non è possibile curarla veramente. Un bel giorno, senza sapere come né perché, l'allergia al sole apparirà per rovinarti le vacanze. Possiamo soltanto alleviare il fastidio: devi evitare di esporti al sole finché il prurito persiste. Contatta il tuo medico, che ti prescriverà un trattamento locale a base di cortisone e antistaminici orali. E cerca di trattare la pelle delicatamente offrendole una buona idratazione!

Prevenire l'allergia al sole

Comincia un trattamento preventivo con un anti-allergene una quindicina di giorni prima dell'esposizione al sole. Puoi anche scegliere di assumere un medicinale conto la malaria prima e durante l'esposizione. Ultima soluzione: la terapia Puva che consiste nel prendere un medicinale fotosensibilizzante associato a una leggera irradiazione di raggi UVA in cabina.

Migliori trattamenti per la pelle da l'Oréal Paris per l'oréal paris
REVITALIFT LASER X3
REVITALIFT LASER X3
IL DOPPIO TRATTAMENTO ANTI-Età GLOBALE
PRO-XYLANE™6% + VITAMINE CG 2%