Vorrei la pelle nera!

istock
Come prendersi cura della pelle nera

La pelle nera è naturalmente tonica, ma allo stesso tempo fragile. Quindi, raddoppiamo l’attenzione per prendercene cura. Triplo obiettivo: idratare, combattere gli eccessi di sebo e prevenire le macchie. Ecco come fare.

Condividere

#1 Idratare in profondità

Per prenderci cura della pelle nera, è importante attuare una beauty routine che metta l’idratazione al primo posto. La pulizia del viso è fondamentale. Strucchiamoci ogni sera con un prodotto delicato come un latte struccante o un’acqua micellare. Anche un olio struccante particolarmente delicato è ideale per la pelle nera, da evitare, invece, i saponi troppo aggressivi. Una volta alla settimana inseriamo nella cura della pelle un’esfoliazione con un prodotto per un gommage delicato e non abrasivo, per liberare la pelle dalle cellule morte che ne ingrigiscono il colorito. La pelle nera ha delle cellule morte molto dense e più difficili da pulire, tuttavia un gommage delicato alla settimana è più che sufficiente e lo stesso vale anche per le pelli molto grasse! Terminiamo la cura della pelle con una buona dose di crema idratante. Sebbene gli oli e il burro di karité vengano utilizzati frequentemente nell’idratazione della pelle nera, bisogna sapere che si tratta di unguenti che non contengono acqua: la pelle quindi non viene idratata ma solo “ingrassata”.    

#2 Equilibrare il colorito

Il più grande cruccio di chi ha la pelle nera è la maggiore produzione di sebo di questo tipo di pelle, che ha quindi una maggiore tendenza a diventare lucida durante la giornata. Per prendersi cura della pelle grassa, un gel idratante opacizzante è perfetto per frenare la produzione di sebo. Se l’effetto lucido persiste malgrado i regolari trattamenti quotidiani e un’adeguata pulizia del viso, bisogna puntare sul make-up. Scegliamo un fondotinta opacizzante senza oli, per assorbire l’eccesso di sebo, a questo aggiungiamo una polvere opacizzante che si può riapplicare durante la giornata. 

#3 Prevenire le macchie

La pelle nera è molto ricca di melanina, il pigmento che colora la pelle. In caso di un trauma cutaneo, come un brufolo, una piccola cicatrice o un’escoriazione, la melanina si concentra in quella zona e, col tempo, può creare una macchia cutanea più scura. Per evitare che ciò accada, bisogna prendersi cura della pelle, proteggendola quotidianamente. Infatti, anche il sole può essere causa di macchie cutanee così come l’inquinamento, che accelera il fenomeno del “colorito grigio”, tipico della pelle nera. Adottiamo, sia d’estate che d’inverno, una crema idratante con protezione solare integrata.