Ad ogni pelle il suo sapone!

iStock
Come avere una pelle perfetta scegliendo il giusto tipo di sapone

Scegliere il sapone in base al nostro tipo di pelle è fondamentale per donarle una detersione profonda e un bagliore luminoso. Ecco la guida per scegliere il giusto tipo di sapone!

Condividere

Prima di cercare modi miracolosi per capire come avere una pelle perfetta, bisogna partire dalla base, ovvero dal sapone. Scegliamo le creme in base al nostro tipo di pelle e al nostro bisogno: anti-age, illuminante, idratante... Perché, allora, non facciamo lo stesso col sapone? Fin dalla nostra infanzia, siamo abituate a vedere sul lavandino una saponetta, usata da genitori, fratelli, nonni e prozii. Ma, siamo sicuri di non avere tipi di pelle diversi? Anche se condividiamo con loro pranzi domenicali a base di lasagne e album di famiglia a base di outfit discutibili, non è detto che condividiamo anche lo stesso tipo di pelle: c’è chi l’avrà più secca e chi più grassa, ad esempio.
Per detergere la nostra pelle in profondità e darle le cure che si merita, dobbiamo dunque scegliere il sapone adatto: ecco, allora, la guida definitiva per scegliere il tipo di sapone in base al nostro tipo di pelle!

Come avere una pelle perfetta: basta scegliere il sapone giusto!

L’olio di oliva è uno dei prodotti di cui andiamo più orgogliosi; la pelle oleosa, invece, no. La pelle produce naturalmente il sebo, un olio naturale. La sua secrezione cambia da persona a persona e chi ha una pelle particolarmente grassa ha le ghiandole sebacee più produttive del solito. Per contrastare l’effetto lucido, basta scegliere saponi delicati, come quelli che contengono sale marino, zucchero di canna o estratti di pesca.

Il problema contrario è alla base dei tipi di pelle che soffrono di secchezza accentuata, e non solo sotto al tipico solleone italiano: la secrezione di sebo, in questo caso, è troppo bassa. È fondamentale l’utilizzo di saponi con proprietà idratanti e che abbiano alla base un’alta concentrazione di glicerina. Questa, infatti, ha sia proprietà idratanti, sia la capacità di assorbire l’acqua presente nell’aria, mantenendo la pelle idratata più a lungo. Anche i saponi a base di oli vegetali, come burro di cocco, aloe o avocado, sono un toccasana!

Può anche succedere che la nostra pelle abbia tendenze sia grasse che secche. In questo caso, è meglio evitare i saponi preparati appositamente per l’uno o l’altro tipo di pelle, e preferire quelli a base di erbe.

Infine, i tipi di pelle sensibili vanno d’accordo con saponi caratterizzati da livelli di pH bilanciati, senza coloranti o profumi.

Come avere una pelle perfetta: i saponi da evitare

In generale, è sempre una buona abitudine evitare i saponi con un alto contenuto di elementi acidi o con un pH troppo elevato. I profumi impreziositi da fragranze sono ottimi alleati se queste sono naturali, o contenute in piccola parte: altrimenti, possono provocare reazioni cutanee ai tipi di pelle più sensibili.