Doccia e pelle sensibile: un duo pericoloso

iStock
I consigli di bellezza per la pelle sensibile sotto la doccia

Momento di relax per qualcuna, vero calvario per altre: la doccia può essere una tortura per chi ha una pelle sensibile che rischia di uscirne ancora più fragile. Vi spieghiamo come prendercene cura!

Condividere

La doccia, nemica numero 1 della pelle sensibile

Di qualsiasi tipo essa sia, la pelle non ama la doccia giornaliera con acqua ad alta concentrazione calcarea e sapone poco adatto. Reagisce seccandosi, tendendosi in superficie e, alle volte, anche generando prurito. E le cose non migliorano se ci laviamo due volte al giorno! L’altro responsabile è il nostro livello di idratazione: se non beviamo sufficientemente, la pelle si disidrata e diventa opaca. Con una pelle già sensibile, il problema peggiora facilmente…

I consigli di bellezza sotto la doccia: cosa fare

La scelta del sapone o del gel è molto importante. Scegliamo un latte o un gel dolce, ipoallergenico o con un pH neutro, che abbia una consistenza vellutata e dermatologicamente testata. L’obiettivo è pulire la pelle con un vero effetto idratante, lasciando una pellicola protettrice dopo il risciacquo. Uno dei consigli di bellezza da seguire sempre è quello di leggere l’etichetta ed evitare i prodotti con troppi ingredienti. I prodotti di bellezza da preferire sono quelli ricchi dei principi attivi del miele, del burro di cacao, karité o mandorla, perché lasciano la pelle morbida e idratata. Evitiamo le saponette, sempre troppo aggressive per una pelle sensibile, già presa di mira dal calcare. Il trucco in più: generalmente, più schiuma fa il prodotto, più rischia di essere irritante.

I consigli di bellezza sotto la doccia: cosa evitare

Innanzitutto, è fondamentale abbassare la temperatura dell’acqua: quando è troppo calda, rischia di danneggiare la pelle perché lacera la sua barriera protettrice. Sotto l’acqua calda, la pelle perde i suoi lipidi naturali. Una pelle sensibile rischia di ritrovarsi senza alcuna protezione. È meglio, quindi, fare una doccia tiepida che ci lascerà meno calcare addosso e che non rovinerà la barriera cutanea. Infine, limitiamo il tempo sotto la doccia a un massimo di 10 minuti: è meglio per noi e per l’ambiente!

E dopo la doccia?

Innanzitutto, evitiamo di strofinare troppo con l’asciugamano. La frizione irrita inevitabilmente la pelle e crea anche dei rossori, seccandola. Meglio asciugarsi tamponando delicatamente la pelle con l’aiuto di un asciugamano morbido. Il resto si asciugherà da solo, all’aria! Passiamo immediatamente alla crema, che permetterà anche alla pelle più secca di tirare un sospiro di sollievo. Latte, olio, balsamo per il corpo, applichiamo la nostra cura idratante sulla pelle ancora umida: si andrà a creare una barriera che farà in modo che l’acqua non fuoriesca dal derma e che, quindi, idrati in profondità il nostro corpo. E affinché la pelle sia in buona salute e meno secca, non dimentichiamoci di bere almeno 1,5 L di acqua al giorno e di mettere nel nostro piatto alimenti ricchi di omega 3 che la arricchiscono dei grassi necessari per aiutarla a mantenere una buona struttura.

Migliori trattamenti per la pelle da l'Oréal Paris per l'oréal paris
LOAP
ACQUA MICELLARE
DETERGENTE DELICATO VISO, OCCHI E LABBRA
SENZA PROFUMO